15
Gen
11

CM 2011.un invito ad essere cittadini protagonisti

COLLETTIVAMENTE MEMORIA 2011
dedicato ai deportati politici Italo Tibaldi
e Ida Desandré e alla staffetta partigiana Anna Dati
© Progetto culturale di Silvia Berruto
Giornalisti contro il razzismo

“Collettivamente memoria” è un progetto culturale, alla quarta edizione, e un programma di incontri per il Giorno della Memoria.

Collettivamente è lo stile del lavoro di rete, dal basso, sotteso agli incontri proposti che si spingono sino all’attualità.

Quest’anno la memoria ritma, in collettivamente memoria, un “tributo” a Italo Tibaldi che se ne è andato per sempre il 13 ottobre 2010.
Deportato politico nel 1944 a Mauthausen, trasferito poi al sottocampo di Ebensee, liberato il 6 maggio 1945 Italo Tibaldi ha dedicato cinquant’anni della sua vita alla ricostruzione dei trasporti dei deportati dall’Italia ai lager nazisti nel periodo 1943-1945

“Ai giovani devo un messaggio di speranza di fiducia nei più alti valori umani” ha detto a Muthausen nel suo discorso del 2010.
“Insieme, giovani di ieri e di oggi, tutti TESTIMONI diretti e indiretti, siamo impegnati in una nuova resistenza contro la cultura della rimozione, del revisionismo o dell’oblìo.”

Per questo “Collettivamente memoria” lancia per il 27 gennaio 2011 un invito a tutti i giovani di tutti i tempi.

Nel pomeriggio i deportati politici, nella Biblioteca regionale di Aosta, Louis Meynet e Ida Désandré testimonieranno e saranno insieme alla popolazione, impegnati, come sempre, in una resistenza culturale permanente quale è stata la loro intera esistenza.

Se è vero che CHI ASCOLTA UN TESTIMONE DIVENTA UN TESTIMONE A SUA VOLTA, l’invito è davvero per tutti.
Così come l’invito è per andare incontro ed incontrare l’altro e altri.
Giornalisti contro il razzismo propone un libro. La sottoscritta propone un mensile globale e un’azione concreta sul territorio a cura di IDEA ROM, l’associazione di donne rom di Torino, e la preziosa testimonianza di Aleksandra Mitrovic e Imane El Baladi.

A conferma del monito di Italo : ” la conoscenza rende liberi”.

Un percorso intenso di lettura della Costituzione della Repubblica Italiana si protrarrà nei luoghi di responsabilità collettivi – la scuola, la biblioteca e la piazza – da febbraio ad aprile 2011.

CM 2011 si concluderà con un altro impegno di memoria e di storia: la RIFLESSIONE DOVUTA sulla strage di Piazza della Loggia di Brescia con chi, come Manlio Milani, cerca di comprendere, da trentasei anni, insieme agli altri parenti dei caduti della strage, degli attivisti, dei Bresciani, degli Italiani, dei cittadini-mondo, le ragioni e di conoscere i responsabili di una strage che ha ucciso vite e  libertà collettive.

Perché o si è tutti liberi oppure nessuno è libero.

Silvia Berruto

su questo argomento puoi leggere qui:

collettivamente memoria. i prodromi

collettivamente memoria_comunicato stampa e programma ancora provvisorio

IL PROGRAMMA DEFINITIVO a breve

 

Annunci

0 Responses to “CM 2011.un invito ad essere cittadini protagonisti”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Mesi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: