19
Mag
12

Per MELISSA BASSI e per tutti STO ANDANDO IN PIAZZA LOGGIA

Per MELISSA BASSI e per tutti
STO ANDANDO IN PIAZZA LOGGIA

Per Veronica Capodieci. In questo momento in gravissime condizioni.
Per Vanessa, sorella di Veronica e per gli altri feriti.
Per tutte le studentesse e gli studenti del mondo e per il diritto allo studio. PER TUTTI.

Per il dovere-diritto allo studio DOVUNQUE.

Ho appena finito di co-condurre a Gavardo, in provincia di Brescia – la mia città natale – secondo l’oggetto del testimone che ho accolto dall’amico e maestro Italo Tibaldi “LA CONOSCENZA RENDE LIBERI” il progetto-intervento del mio progetto culturale “COLLETTIVAMENTE MEMORIA 2012 – Il SOGNO DI UNA COSA. IL DOVERE-DIRITTO DI ESSERE LIBERI. In un contesto condiviso di rispetto delle regole valide per tutti”
Ipotesi per un percorso collettivo di partecipazione e di cittadinanza responsabili: fra storia e memoria”.

Per quelle libertà COLLETTIVE,

per quelle regole,

per quei diritti,

per quella COSTITUZIONE

PROMESSA MANTENUTA E CONTENUTI VALIDE PER TUTTI.

PER LA LEGGE E PER LA LEGALITA’.

Convinta che se si è convinti di leggi non giuste si deve, in modo NONVIOLENTO, proporre e lottare per LEGGI PIU’ GIUSTE, davvero VALIDE PER TUTTE E PER TUTTI                               per un modo e per un mondo migliore PER TUTTI

Sto andando in piazza, la più vicina al posto in cui mi trovo ora, in quanto da transumante non ho più un luogo di residenza stabile, potrei dire.

Ma non di identità.

VADO IN PIAZZA PER DIRE NO ALLA VIOLENZA.
PER STARE ACCANTO ALLE STUDENTESSE E AGLI STUDENTI DI DOVUNQUE.
Per stare con tutti i NONVIOLENTI del mondo coi quali e in questa direzione provo a vivere e a con-vivere.

Mi mobilito.
MANIFESTO.

Non certa che possa necessariamente trattarsi di un attentato mafioso.
Assolutamente certa di essere CONTRO questo modo.

con rispetto,
nel tentativo  di imparare la NONVIOLENZA e un giorno, se fosse davvero possibile, persona nonviolenta

Amica e persuasa della nonviolenza,

con com-passione laica con Melissa e tuttii morti per la libertà di ESSERE e di VIVERE.

E DI NON OBBEDIRE.

con rispetto,
silvia berruto

Di seguito segnalo letteralmente la nota di Fernando Scarlatta della Rete Antimafia di Brescia
«Questa mattina alle 7,30 davanti ad una scuola professionale a Brindisi tre bombole di gpl sono esplose. L’orario sta ad indicare che si voleva compiere una strage. Una studentessa di 16 anni è morta, una in gravi condizioni , sette sono ferite.
La scuola è intitolata a Falcone-Morvillo, uccisi il 23 maggio del 1992 da un attentato che è stato solo mafioso. Il crimine commesso oggi potrebbe essere un attentato di mafia, cosa molto probabile. È presto per dirlo, tuttavia il nome della scuola è un forte indizio, altri atti intimidatori compiuti in questi giorni nel brindisino rafforzano questa ipotesi. Inoltre, oggi a Brindisi sarebbe arrivata la carovana antimafia.
Ma la mafia è solita colpire bersagli ben precisi, non colpisce nel mucchio, se non in casi particolari. Quando la mafia ha compiuto attentati dinamitardi ha sempre agito come mano armata del potere politico. È la storia d’Italia del secondo dopoguerra che ce lo insegna, pensiamo alla strage di Portella della Ginestra del 1° maggio 1947, alla strage del rapido Milano-Napoli del 23 dicembre 1983, pensiamo alla strage di Capaci e di Via D’Amelio del 1992, alla strage di Via dei Georgofili a Firenze del 1993 e alle bombe di Milano e Roma dello stesso anno.
L’Italia sta attraversando un momento molto drammatico a causa della crisi economica e finanziaria, che è anche una crisi politica, sociale e culturale. Nei momenti di crisi il nostro Paese è stato spesso colpito da stragi, bombe nelle piazze e sui treni. La strategia della tensione ha caratterizzato la nostra storia e non è improbabile che si ripresenti una stagione come quella del 1992-93.
È indispensabile che la società civile, democratica e antimafiosa si mobiliti in prima persona contro le mafie, i poteri occulti e i poteri forti che vogliono ridurre gli spazi di agibilità politica. deve esserci una risposta come ci fu nel 1992 dopo la morte di Falcone e Borsellino».

Annunci

0 Responses to “Per MELISSA BASSI e per tutti STO ANDANDO IN PIAZZA LOGGIA”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Mesi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: